Category Archives:

Scoop.it

Contratti di mutuo e anatocismo

Cass. 22 maggio 2014, n. 11400 (leggi la sentenza per esteso) Con la sentenza in esame, la Suprema Corte ha confermato l’orientamento ormai maggioritario della giurisprudenza di merito, secondo il quale il divieto di anatocismo è applicabile a a tutti i mutui, anche a quelli fondiari stipulati prima dell’entrata in vigore della delibera CICR del 9.02.2000…

Secondo la Corte di Cassazione, dunque, a tutti i mutui bancari sono applicabili le limitazioni di cui all’art. 1283 c.c. La deroga al disposto di tale norma è consentita solo in base ad apposita pattuizione anteriore al sorgere del credito per interessi, la quale deve indicare espressamente che gli interessi moratori sono dovuti anche sulla quota parte degli interessi corrispettivi delle rate scadute.

Source: iusletter.com

Obbligazioni Lehman Brothers e violazione doveri di informativa – Diritto Bancario

Diritto Bancario Obbligazioni Lehman Brothers e violazione doveri di informativa Diritto Bancario Con la sentenza in epigrafe, il giudicante, in composizione monocratica, risolve il contratto quadro stipulato tra l’intermediario finanziario e i…

Source: www.dirittobancario.it

Il M5S a difesa dei cittadini contro l’usura: interrogazione al governo – Parlamento M5S

Source: www.beppegrillo.it

Il M5S si sta impegnando a monitorare l’attività del governo in merito all’usura. Il rapporto per il 2012 dell”Unità di Informazione Finanziaria (UIF) presso la Banca d’Italia segnala, come era lecito attendersi, che in questo lungo periodo di crisi economica l’incidenza dell’usura su cittadini e imprenditori è in aumento. 

La giurisprudenza, per mezzo di numerose sentenze della Corte Costituzionale, ha dichiarato la superiorità della legge 108 sulla circolare di Bankitalia, non vincolante per le banche. Nell’aprile 2010 l’Adusbef (Associazione Difesa Utenti Servizi Bancari e Finanziari) ha presentato alle principali procure, forte delle sentenze, denunce per usura, abuso d’ufficio e favoreggiamento ai danni di Bankitalia….

L’assicurazione vale nei calcoli anti-usura

L’assicurazione sulla vita a garanzia della cessione dello stipendio va conteggiata nella determinazione del tasso-soglia usurario previsto dalla legge 108/96. Lo sostiene il tribunale collegiale di Padova (presidente Bellavitis, relatore Marani) in un’ordinanza del 14 marzo.
Con un provvedimento d’urgenza di gennaio, il giudice monocratico aveva sospeso il pagamento delle rate residue di un finanziamento dovute dal ricorrente a una Spa. L’ordinanza aveva affermato che si era superato il tasso-soglia, tenuto conto anche delle spese di assicurazione che l’istituto convenuto era obbligato a chiedere in base all’articolo 54 della legge 180/54. Secondo il giudice, ricorreva anche il “periculum in mora”, perché la decurtazione del quinto dello stipendio non consentiva al ricorrente di far fronte alle basilari esigenze della vita….

Source: iusletter.com

Banca condannata a risarcire oltre 100mila euro a un imprenditore – Il Tempo

Il Tempo
Banca condannata a risarcire oltre 100mila euro a un imprenditore
Il Tempo
Una vittoria amara, visto che nel frattempo ha dovuto chiudere la sua azienda e licenziare le maestranze.

Source: www.iltempo.it

Crac Parmalat, risparmiatore ottiene risarcimento di 70mila euro … – Il Fatto Quotidiano

Il Fatto Quotidiano
Crac Parmalat, risparmiatore ottiene risarcimento di 70mila euro …
Il Fatto Quotidiano
L’azionista di Ferrara aveva fatto l’investimento nel 2003 comprando online azioni della società per 41mila euro da un istituto di credito.

Source: www.ilfattoquotidiano.it

Centrali di rischio con cautela – Italia Oggi

Italia Oggi Centrali di rischio con cautela Italia Oggi La banca che invia alla vigilanza di Bankitalia una comunicazione illegittima, perché non fondata o troppo affrettata, circa lo stato di insolvenza dell’impresa, deve risarcire all’impresa…

Source: www.italiaoggi.it

Anatocismo – Posso fare la causa alla banca per anatocismo se non ho mai contestato gli estratti conto?

L’approvazione, sua pure tacita, dell’estratto conto da parte del cliente non impedisce l’impugnabilità della validità del contratto da cui derivano accrediti e addebiti..

Nella causa intentata dai clienti delle banche per l’applicazione, a loro danno, di interessi anatocistici (cause volte ad ottenere la rideterminazione delle somme dovute), gli istituti di credito sono soliti sollevare un’eccezione che, a prima vista, potrebbe spaventare i non pratici di questa materia: ossia la mancata contestazione, da parte del correntista, dei periodici estratti conto. Ricordiamo infatti che la banca è tenuta ad inviare periodicamente, alla propria clientela, una rendicontazione  dei movimenti e del saldo del rapporto di conto corrente. Il cliente, a sua volta, ha 60 giorni di tempo dalla ricezione di tale comunicazione per contestare gli errori eventuali commessi dall’istituto di credito.   ……   Non vi preoccupate. Questo tipo di eccezione non deve farvi temere: la giurisprudenza, infatti, è concorde nel rigettarla.   In proposito, la Cassazione ha chiarito, da oltre un ventennio, che le contestazioni dell’estratto conto (entro appunto 60 giorni) riguardano solo quelle che concernono la tenuta del conto (ad esempio la tenuta delle singole partite) e non la validità o l’efficacia del rapporto da cui sorgono i debiti o i crediti annotati……

Source: www.laleggepertutti.it

Usura: non c’è distinzione tra interessi corrispettivi e interessi moratori | Diritto Bancario

Con sentenza 13 maggio 2014 il Tribunale di Padova torna sul tema della rilevanza degli interessi moratori ai fini dell’usura, esprimendo il principio di diritto sintetizzato dalla massima di seguito riportata.

Source: www.dirittobancario.it

Mutui, come funziona la clausola floor – lamiafinanza

Mutui, come funziona la clausola floor
lamiafinanza
L’Arbitro bancario finanziario, più volte intervenuto sulla questione, l’ha però ritenuta valida.

Quando si stipula un mutuo è possibile tutelarsi dall’eccessivo o improvviso rialzi dei tassi di interessi sottoscrivendo un mutuo che preveda un tetto massimo al tasso di interesse tecnicamente chiamato “cap”.
Ma esistono anche mutui che prevedono, al contrario la fissazione di un tasso minimo, denominato “floor”: in questo caso è previsto un limite percentuale al di sotto del quale il tasso dovuto dal cliente alla banca non può scendere nel corso del piano di ammortamento pluriennale pur in presenza della riduzione dell’indice di riferimento (generalmente il tasso Euribor a tre o a sei mesi)……

Source: www.lamiafinanza.it

Page 1 of 3123