Blog


Fideiussore libero se il creditore non agisce contro il debitore entro 6 mesi

Basta il semplice decorso del tempo con l’inerzia del creditore e il garante si libera dalla obbligazione fideiussoria prestata in favore del debitore.

Source: www.laleggepertutti.it

Il codice civile stabilisce che il fideiussore rimane obbligato alla propria prestazione di garante anche dopo la scadenza dell’obbligazione principale, a condizione che il creditore proponga, entro sei mesi, “le sue istanze” contro il debitore. Per “istanze” – chiarisce la sentenza – si intende l’avvio di una causa o dell’esecuzione forzata. Non basterebbe quindi una semplice diffida. 

Dunque, decorso il semestre senza un’attività giudiziaria o esecutiva – a prescindere dalle ragioni che hanno determinato tale inerzia – si ha l’estinzione della fideiussione e la liberazione definitiva del garante dall’obbligo di pagare.  

Risultato: il creditore inattivo, che non riesce a rivalersi contro il debitore, non potrà neanche ottenere il pagamento dal garante, proprio per il venir meno della fideiussione, ormai definitivamente spirata…

Rif. Tribunale di Potenza – Sent. 1046 del 6/11/2014

Info: areatecnica@iwtt.it

www.indebitibancari.altervista.org

See on Scoop.itQuaderni di diritto bancario

Related Posts