L’assicurazione vale nei calcoli anti-usura


L’assicurazione vale nei calcoli anti-usura

L’assicurazione sulla vita a garanzia della cessione dello stipendio va conteggiata nella determinazione del tasso-soglia usurario previsto dalla legge 108/96. Lo sostiene il tribunale collegiale di Padova (presidente Bellavitis, relatore Marani) in un’ordinanza del 14 marzo.
Con un provvedimento d’urgenza di gennaio, il giudice monocratico aveva sospeso il pagamento delle rate residue di un finanziamento dovute dal ricorrente a una Spa. L’ordinanza aveva affermato che si era superato il tasso-soglia, tenuto conto anche delle spese di assicurazione che l’istituto convenuto era obbligato a chiedere in base all’articolo 54 della legge 180/54. Secondo il giudice, ricorreva anche il “periculum in mora”, perché la decurtazione del quinto dello stipendio non consentiva al ricorrente di far fronte alle basilari esigenze della vita….

Source: iusletter.com

Related Posts