Blog


MUTUI BANCARI: la deroga al divieto di anatocismo è consentita in base ad apposita pattuizione

contratti bancari, mutui, mutuo fondiario, interessi moratori, anatocismo, deroga, opposizione allo stato passivo, 11400, Cassazione Civile, sezione prima, sentenza del 22.05.2014

Source: www.expartecreditoris.it

La Corte ha  rigettato il ricorso proposto dall’istituto di credito, ritenendo infondate le doglianze di quest’ultimo, ma ha ben illustrato – concludendo – un principio di carattere generale:

a partire dall’entrata in vigore del TUB, non è più ammessa l’automatica capitalizzazione degli interessi, ma trova applicazione il principio generale di cui all’art. 3 della delibera 9.2.2000 del CICR (emessa in attuazione del disposto del II comma dell’art. 120 del t.u.b. medesimo, introdotto dall’art. 25 del d.lgs. n. 342/99), il quale prevede che nelle operazioni di finanziamento in cui il rimborso del premio avviene mediante il pagamento di rate con scadenze temporali predefinite, in caso di inadempimento del debitore l’importo complessivamente dovuto alla scadenza di ciascuna rata può, se contrattualmente stabilito, produrre interessi dalla data di scadenza e sino al momento del pagamento.

In altri termini: nei contratti di mutuo bancario, stipulati sotto la vigenza dell’art.3 delibera CICR 9.2.2000, è consentita la deroga al divieto di anatocismo di cui all’art.1283 c.c., ma solo in base ad apposita pattuizione anteriore al sorgere del credito per interessi. Cassazione I Sez. Civile n. 11400 del 22/5/2014

See on Scoop.itQuaderni di diritto bancario

Related Posts